Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marinella Tumino

Mi osservi da lontano

Mi osservi da lontano
col cuore impazzito e
gli occhi velati di poesia,
sognando arcobaleni che
possano dar colore
alla distanza che ci separa.
Fluttuiamo nei sogni,
accarezzando
con le ali della gioia
le nostre anime che
danzano festanti
nella tormenta del tempo.
E le emozioni commosse
cantano la vita e l'amore
all'unisono,
confusi tra brividi e fremiti,
ebbri di insolita passione.
Marinella Tumino
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marinella Tumino

    La tua anima dentro la mia

    La tua anima dentro la mia,
    la mia mente dentro la tua
    bagliore di luce fugace.
    Fermerei il tempo per sorseggiare i momenti con te
    per bere il nettare della tua essenza
    e inebriarmi di essa.
    Le tue parole mi sfiorano
    mi accarezzano le ferite non più sanguinanti;
    i tuoi sguardi asciugano le annose lacrime.
    Travolti dai ruscelli dei nostri sentimenti,
    ci fonderemo, ci amalgameremo ci ergeremo.
    Due fremiti in una singolare fiamma di passione.
    Ardore, arsura, impetuosità.
    Mi barrico nei tuoi abbracci
    baluardo e difesa della mia fragilità
    e tu mi stringi, mi cingi, mi avvinghi,
    non posso più andar via.
    Imprigionati nel sommo piacere di un amplesso,
    rimaniamo ad osservare il cosmo intero
    che ruota intorno a noi.
    E su di te il mio capo poserò,
    i nostri sogni avranno vita,
    mentre all'orizzonte il solenne e nobile sole sorgerà
    e insieme intraprenderemo il nuovo viaggio, soffio vitale,
    fuori dal tempo, oltre il tutto, solo noi, io e te.
    Marinella Tumino
    Composta mercoledì 31 agosto 2016
    Vota la poesia: Commenta