Poesie di Maria Angela Carosia

Questo autore lo trovi anche in Diario.

Sebbene il silenzio

Sebbene il silenzio
possa guarire
ci son tormenti
che non danno tregua
logorandoti all'infinito
su fili sottili, stesi
e mai guariti, nelle anime
rapprese dei cervelli
pensanti di tutte le ore
sbiadite
Sebbene ci si provi
il rimedio non c'è
e passi dal buio del giorno
e della notte, ad immaginare
di salvare, l'universo crollato.
Maria Angela Carosia
Composta mercoledì 15 luglio 2015
Vota la poesia: Commenta

    Hai raccolto i tuoi frutti

    Hai raccolto i tuoi frutti
    qualunque essi siano
    lasciali germogliare
    e non fartene un vanto
    se bellissimi sono
    guardali come una rosa
    che può pungerti
    toccandola mentre ti distrai
    con le forbici che tieni
    sforbiciando la vita
    raccolta dal tuo amore
    sentita dal cuore
    che a volte lacrima
    e si sente un bersaglio
    indefinito per cieli sanguinosi
    di intere galassie imbronciate
    al centro dei destini smarriti.
    Maria Angela Carosia
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di