Poesie di Marco Zocca

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Zok

Aspettami al lago

Aspettami al lago, tra poco arriverò
Distesa sotto un'albero
Un cielo rosso ti guarda dall'alto
e il gelido vento del nord ti accarezza

La tua pura carne bianca è macchiata dal tuo sangue
Il sole sta morendo e la tua ombra muta le sembianze
Si allunga, s'ingrossa fino a svanire del nero
Le stelle provano a illuminarti la strada
accerchiano una fredda luna che profuma di marciume

Hai scritto il tuo nome nel mio sangue avvelenando il mio cuore
Hai baciato le mie labbra e stregato la mia vita
Ma hai preferito regalarti alla morte, una puttana incappucciata che ti tramuterà in polvere

Ora sei ciò che desideravi da tempo
Il tuo sogno ricorrente è diventato realtà
Non starai più male e non dovrai più faticare per sopravvivere

Per me è ora di andare, la notte è nel cielo e le nebbie mi stanno avvolgendo
Ti aspetterò nei miei sogni, solo li potrò rincontrarti
Fino a che l'inverno della mia vita mi raggiungerà
Ma fino ad allora resta qui e riposa dunque sotto un cielo stellato.
Marco Zocca
Composta lunedì 30 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di