Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: L. Mereu
La neve incantata, dal cielo mandata,
gli alberi spogli senza germogli,
la brina fatata così delicata,
la stagione estiva ormai terminata,
il cielo oscuro ed eterno,
annuncia l'inverno,
e tra pochi giorni la prima gelata,
fuori i poveri uccelli affamati,
sembran fili d'erba imbruniti,
più in lontananza i migratori ormai già partiti,
e in lontananza i monti innevati.
Luca Mereu
Composta sabato 29 novembre 2014
Vota la poesia: Commenta