Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ITALO SPADA

Quando la luce

Frena la rabbia, giorno di tempesta:
togli la voce al tuono
e lo scudiscio al lampo.

Sarà un prodigio a squarciare il buio.
Saranno le campane a dire "è vivo!"

Quando la luce
svuoterà la tomba
dammi le tue ali, vento,
per passeggiare in cielo;
culla i miei sogni, mare,
con canti di sirene;
cedimi le braccia, arcobaleno,
per legare le distanze.

E tu, sole,
regalami un fascio dei tuoi raggi
da mutare in baci.
Italo Spada
Composta venerdì 3 aprile 2020
Vota la poesia: Commenta