Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: GRAZIANO BUCHETTI

Non voltarti

Non voltarti indietro
se vorrai raggiungermi
e riempi un sacco.
Strappa un lembo di cielo
quello più terso dove contavamo le stelle
e portami l'aria più frizzante.
Raccatta una manciata di terra
quella dove mi rizzai fanciullo
e portami il sospiro del suo profumo.
Respira forte la savana
quella più pregna di vita
e portami un soffio di coraggio.
Attingi un sorso dalla vergine sorgente
quella che ristorò il nostro primo bacio
e rinnovami il suo fresco piacere.
Fissa i volti della nostra gente
abbraccia i sorrisi più schietti
e portami il loro affetto.
Raccogli il bastone del babbo
quello che mi fece uomo
e portami la fierezza del suo passo.
Inzuppa un panno con le lacrime della mamma
quelle che sommano la sua nostalgia
e portami un pugno del suo amore.
Passa per il tempio del nostro Dio
invoca la sua pietà
e portami la sua benedizione.
E non voltarti indietro
Quando correrai da me
con una mano stretta a quel sacco.
Graziano Buchetti
Composta mercoledì 28 marzo 2018
Vota la poesia: Commenta