Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Gloria Levrini

Ombre immortali

Come ombre scure siamo all'orizzonte
Con figure dipinte sopra la fronte
Gli occhi sgranati non tengon paura
Che l'attacco giunga dall'altura.
Un corno si ode in lontananza
E va gridando "Inizia la danza!".
Suono di spade e guerrieri a terra:
Fino la morte combatteremo 'sta guerra!
Mai nessuno potrà conquistare
Questo villaggio senza pagare
Proteggeremo le nostre mogli
Con il sangue e la spada snudata
Fino a quando non saremo spogli
Di ogni vita o qualsiasi fiatata.
Cala il sole e con esso la guerra
Con l'ultimo attacco che giunge a buon fine;
Padroni ancor noi siamo di questa terra
Nessuno potrà mai cancellar questo confine
Inizian le danze per il lieto fine.
Mentre ancor il glorioso corvo
Vola sul campo ancor stravolto
Volteggian le genti attorno al focolare
Con gli occhi socchiusi all'immenso splendore
Finché il sole inizia a destare
Lo scuro cielo dal suo lungo sopore.
Così noi ancor oggi viviamo in questo posto
Accogliendo con gioia gli amici
Ma respingendo con forza i nemici
Che mai potran violare
Il nostro Sacro Bosco
Dove un tempo splendeva
Il nostro luminoso Fuoco.
Gloria Levrini
Vota la poesia: Commenta