Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Lillanica

Amalo

Non cercai un nuovo amore,
ma quando me lo ritrovai di fronte
i miei occhi lo fissarono, anche non volendo...
La mia mente iniziò a pensarlo in
ogni respiro fuori uscito dal mio corpo...
Le mie mani cercarono il suo viso
per poterlo avvicinare per poi
appoggiare lentamente le mie labbra sulle sue
e far sentire a lui quel respiro che raccontava la sua importanza...
Fu così che il vento mi sussurrò: "amalo!"
Giada Drazza
Composta lunedì 28 dicembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Lillanica

    Dedicato a te

    Sei un punto fisso nella mia mente
    a scuola, a casa, con gli amici.
    Il protagonista dei miei sogni sei sempre tu...
    i miei pensieri sono dedicati a te!
    Riesci a far uscire dalla mia fantasia frasi
    dolci e uniche, riesco a scrivere nero su bianco esprimendo
    l'amore che provo per te...
    le mie poesie sono dedicate a te!
    Di notte guardando la Luna penso a quei
    giorni freddi in cui tu mi lasciasti in modo gelido,
    così le lacrime cadono sul cuscino che ogni notte
    stringo forte tra le mie mani...
    i miei pianti sono dedicati a te!
    E una volta che ti avrò dimenticato ricorderò che...
    il mio cuore era dedicato a te!
    Giada Drazza
    Composta giovedì 10 dicembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Lillanica

      Mentirai quando

      Vedi il buio e neanche il sole riesce a far
      arrivare un raggio in quell'ombra di dolore.
      Ti nascondi dietro ad una maschera. E così che
      mentirai quando dici di stare bene,
      mentirai quando dici di non avere più bisogno di lui
      mentre sai benissimo che è grazie a lui che
      il tuo cuore continua a battere.
      Mentirai quando incontrandolo per strada
      non lo degni di uno sguardo perché sai
      che lo osserverai sott'occhio.
      Mentirai quando lo vedi con un'altra e dici che non ti importa,
      mentre in te senti il vuoto che pian piano ti fa balbettare,
      che ti riempie gli occhi di lacrime e senti il cuore battere lento.
      Ma non mentirai quando guardandolo negli occhi gli dirai:
      "Ti Amo"!
      Giada Drazza
      Composta giovedì 10 dicembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Lillanica

        Il destino ci ha voluto separare

        I pensieri non smettono di tormentarmi.
        Cerco di distrarmi, ma anche nelle melodie il tuo nome viene
        pronunciato. Guardo fuori dalla finestra sulla quale
        scivolano gocce, ma mi rendo conto che il riflesso
        mi mostra le lacrime che lentamente vengono giù dal mio viso.
        Nei miei sogni sei seduto di fronte a me e mi
        guardi per ore, fino al mio risveglio. La tua anima
        bussa quando la Luna è piena e mi informa che
        non sei felice, sei triste e non ammetti di stare male!
        Il mio cuore mi conferma che è così
        perché un tuo battito rispecchia uno mio,
        tu vivi in me come io in te,
        ma il destino ci ha voluto separare.
        Giada Drazza
        Composta venerdì 4 dicembre 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Lillanica

          Per l'eternità

          Ho questo piccolo ricordo che parla di te,
          che mi sprigiona i pensieri più dolci,
          che permetterà che tu sia il protagonista in
          alcune mie poesie. Finché la gabbia del mio cuore
          non si aprirà sarà difficile scacciare via tutti
          i ricordi che mi legano a te!
          Vorrei poter trovare la chiave per aprirla e far
          volare via quei ricordi, così il vento
          li porterà con sé lasciandoli in vita per l'eternità.
          Giada Drazza
          Composta venerdì 4 dicembre 2009
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Lillanica

            Parte opposta

            Sento nelle tue parole versi mai ascoltati
            finora, parole a me sconosciute dalla tua bocca.
            Vorrei poterti ignorare ma qualcosa mi impedisce in
            questa azione. Hai deciso tu di lasciarmi, volare via,
            di farmi arrivare dove nessuno è mai stato prima d'ora,
            dove gente come noi vive felice,
            dove si amano e non si lasceranno mai,
            dove io sarò lì a guardarli...
            perché tu sei volato dalla parte opposta!
            Giada Drazza
            Composta venerdì 4 dicembre 2009
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Lillanica

              Senza di te

              È da oggi che il mio cammino andrà avanti
              senza di te! Sarà la mia mente ad ignorarti,
              forse la mia voce che non riuscirà più ad emettere
              suoni quando i miei occhi vedranno la tua immagine.
              Ma sarà il mio cuore a decidere se ti vorrà ancora
              nella mia vita.
              E finora, in ogni incontro per sbaglio,
              lui gridava il tuo nome... perché batte ancora per te!
              Giada Drazza
              Composta mercoledì 9 dicembre 2009
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Lillanica

                Le ali di un angelo

                Cammino per la strada con i pensieri
                che non riesco a spazzare via. Ad un tratto mi blocco.
                Guardo attentamente e vedo uno spirito passarmi davanti,
                lui non mi nota. Inizio ad inseguirlo. Si siede in un angolo
                e inizia a piangere. Pian piano mi avvicino, alza la testa
                e con lo sguardo vuoto mi chiede: "riesci a vedermi?"
                Resto in silenzio per qualche secondo. "Ti vedo e sento la tua tristezza!"
                Mi siedo accanto e gli tengo la mano
                mentre su di essa scende lentamente una sua lacrima. Continuo a guardarlo. In un attimo mi lascia la mano ed entra nel mio corpo!
                Mi mostra il suo passato e così anche dal mio viso scende una lacrima.
                Lui sente la mia tristezza ed entra nella mia mente, sento un suo respiro, dolcemente mi dice: "chiudi gli occhi non avere paura puoi fidarti di me". Chiudo gli occhi, sento un vuoto dentro me, li riapro e mi
                ritrovo con due enormi ali! Mi accompagna a casa, poi mi dice: "Ho
                conosciuto un angelo... un angelo inviato sulla Terra, quelle ali erano le tue. Le ali di un angelo!"
                Giada Drazza
                Vota la poesia: Commenta