Questo sito contribuisce alla audience di

Che voglia tengo e te

apro gli occhi e ti cerco fra le nubi chiare del cielo
vedo il tuo sguardo malinconico e dolce
le mille gocce di rugiada
fra i rami secchi della mia vita mi parlano

che voglia tengo e te

vorrei una carezza
e che le tue dita lasciassero
un leggero profumo
profumo solo mio
sulla pelle del cuore

che voglia tengo e te

perché non posso dirti
perché non posso ascoltarti
domande e risposte che non possono appartenermi
ma nel silenzio mille parole mille grida d'amore
mi girano intorno

che voglia tengo e te

amore mio solo mio
nascosto nei fili d'erba
nei nidi dei passeri
nelle rive profumate di muschio dei ruscelli
il mio amore nasce e... muore
ma è solo tuo

che voglia tengo e te

la tengo nascosta dentro un'anima in pena
che non ti può parlare

che voglia tengo e te... amore mio.
Francesco Serantoni Della Nave
Composta mercoledì 30 novembre 2011
Vota la poesia: Commenta