La logorroica Vita

Un piccolo giglio sta nascendo dal mio cuor
dove la mia vita risiede,
dove la mia vita ride,
piange,
è felice,
ha rabbia,
dove ha voglia di conoscere
dove ha voglia di raccontare
dove ha voglia di esprimersi
Quel giglio del fior d'inquietudine
di color verde,
non riesce ad esprimere
sue emozioni, suoi sentimenti
ma solo i suoi sconforti,
le voglie vitali,
che mancar non devono.
Madre Natura così l'ha voluto
questo piccolo,
che dopo esser nato,
muore dando vita ad un altro
cuore, ad un altro fiore,
giglio e ad un'altra anima
innocente, dove nuovi e
piccoli gigli risiedono,
uniti dallo stesso dna,
dagli stessi principi,
dalle stesse emozioni,
dalle stesse disperazioni,
dagli stessi motivi per vivere.
Ed ecco qui espresso
il motivo del perché,
in realtà,
la vita non muore,
ma va avanti,
con lo stesso umore quotidiano.
Tal giglio ha in cuor suo
una frase: mai scoraggiarsi
del mal-operato;
Ecco il motivo,
quindi, che
La vita non muore mai.
Francesco Cherillo
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di