Velata da nuvole di salsedine
Una timida luna piena
Rischiara l'oscurità della solitudine:
Nuda, la sua pelle aliena
Riflette la luce ancestrale
Di quegli infinitesimali fiocchi di sale
Che il caldo vento messaggero, dalle lacrime del mare,
In zucchero filato ha tramutato facendoli evaporare.
Federica Astolfi
Composta sabato 30 gennaio 2010
Vota la poesia: Commenta

    L'angolo nel mare

    È una grotta nel letto
    di serpentine lenzuola scalpitate da sussurri echeggianti;
    di montuose colonne vertebrali scosse da silenzi vibranti;
    di una lingua che come un terzo occhio,
    nell'oscurità di ombre in movimento,
    ammira, assaporandola,
    la rugiada calda
    di una luna liquefatta
    sbrilluccicante nel nero cielo.
    Federica Astolfi
    Composta domenica 27 dicembre 2009
    Vota la poesia: Commenta

      To feel

      Vorrei baciarti
      sciogliendomi sulle tue labbra
      per poter esser bevuta
      come gocce di rugiada
      e senza aprire gli occhi
      toccarti, accarezzarti, calcarti,
      guardarti con le mani,
      tastarti come a perquisirti
      ma senza cercare nulla:
      voglio solo sentirti.
      Federica Astolfi
      Composta giovedì 29 ottobre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di