Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Brusis

Infinito per due

Mi hai curato l'anima
La ricordo infettata dai mali,
Impolverata, trascurata,
Ma con premura
L'hai fatta ora cielo ora terra
Ora acqua ora fuoco.
Io seguendo il suo divenire,
Ho lasciato che la curassi
E mirandoti,
Ho mirato le stelle
Che filavano fiori d'infinito
E abbandonatomi,
Mi è parso di avere la luna
Fra le braccia
E stringendoti mi sembravi l'eterno,
L'eterno avvenire in un attimo.

E In questo vagare arrivò la tempesta.
Fabiana Sergio
Vota la poesia: Commenta