Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Elisa Barone

Sera d'inverno

Perché c'è tanto gelo in questa sera?
Perché la nebbia avvolge come un velo
tutto ciò che vedo ed è lontano
e non so se è un ricordo o se è reale?
L'inverno ha tolto le cose più belle,
agli alberi la pioggia ed il vigore,
sembrano braccia stanche tutti i rami,
larghe e in preghiera
che venga un po' di sole.
La neve sta scendendo piano, piano,
fra un'ora il bianco toglierà i colori,
la notte coprirà tutti i rumori
e il sonno arriverà avvolto nel buio
senza neanche la luce della luna.
Sera d'inverno, vattene veloce,
rivoglio il sole, rivoglio il caldo mare
e sopra lunghe spiagge camminare
e con speranze giovani sognare.
Sera d'inverno, forse sono io,
c'è tanto gelo e forse è solo mio.
Elisa Barone
Vota la poesia: Commenta