Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: DueFantasmi

Muro

Ricordo quando il mio muro era eretto
Nessuno con me dentro
Io e me stesso
Io e i miei dubbi
Io e i miei problemi
Io e le mie emozioni
Ma si sa...
I muri vengono abbattuti
Il castello viene preso
Le debolezze manifeste
Il cuore viene esposto
Chi far entrare? Questo è il punto.
I pesi condivisi, certo
Ma soffrire è più facile.
Questo è successo
Aprire alla persona sbagliata
Una mano amica che poi ti ha pugnalato
Pareva indifesa e l'hai accolta
ma una volta dentro non ha esitato a farti a pezzi
Ed ora? Che fare? Ricostruire mura ancor più possenti?
O fidarsi ancora? Il rischio c'è ma come tornare indietro?
Una domanda a cui non riesco a darmi risposta.
DueFantasmi
Composta mercoledì 6 dicembre 2017
Vota la poesia: Commenta