Scritta da: Danydima

Improvvisamente una sera d'autunno

Dalla finestra chiusa un soffio di vento
alza le tende
scompiglia le idee
arriva e violento
sbatte le porte
scuote i ricordi

... improvvisamente
dal buio soffitto uno scroscio di pioggia
bagna il cuscino
inzuppa memorie
agghiaccia e tagliente
sveglia il passato
richiama il pensiero

... una sera d'autunno
spalancata è la porta
mi prendi la mano
abbracci il mio nome
accarezzi visioni
lucido e caldo
sussurri le voci

... improvvisamente
una sera d'autunno tu
... accadi.
Daniela Di Mattia
Composta martedì 28 settembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di