Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Ryu
Ridacchiano le cicale
Ove lo sguardo non coglie
Pedalando tra le frasche
D'un luogo ameno
La natura brilla
Quanto il mio animo trema
Vedendola
Crescente la luce
Sfavillante il pigmento
Mi sento meno solo
Davanti questo portento
Come d'umani ci circondiamo
Così vivi loro sono
Come l'albero si propaga
Così sferzante la sua essenza
Riempie l'aria di densa comprensione
E come assorbito
mai il cuore più caldo sentii.
Cristiano Cugini
Vota la poesia: Commenta