Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Claudio Bentivegna
Se nella luna vedi il suo riflesso,
se nel mare trovi il suo abbraccio,
se in un raggio di sole senti la sua carezza,
allora è giusto fermarti ed ascoltare...
se, poi, sulla tua bocca
soffia d'improvviso un vento delicato
allora è la sua bocca che si avvicina alla tua...
la guardi, ma non la vedi,
compare e scompare tra i rami di un albero,
la scorgi nei cespugli
è un continuo pensare...
se riesci a sentire anche la sua voce
allora è il più bel momento di follia,
l'ultimo respiro del tuo cuore
l'inizio dell'incanto!
Claudio Bentivegna
Vota la poesia: Commenta