Questo sito contribuisce alla audience di

Qualcosa di magico

C'è qualcosa di magico
nel rumore della pioggia
ogni goccia è una nota diversa a seconda di dove cade
nel rumore del vento che si scontra con gli ostacoli
nell'aria fresca
Nel silenzio
ascolti note di musiche mai ascoltate prima
e all'improvviso senti il cuore vibrare
gli occhi si accendono
le labbra si distendono in un sorriso
e cominci a camminare nella tua mente
ripercorrendo al contrario i tuoi passi come un film mandato in rewind
... e ti vedi sfuggire dalle mani la tua vita
fino a quel giorno che...
STOP
ricomincio da qui da queste note.
Ricomincio da Te.
Camilla Argentieri
Composta domenica 17 aprile 2011
Vota la poesia: Commenta

    Mani

    Mani sulla pelle
    forti delicate
    mani bramose
    mani vogliose
    respiri
    cercarsi trovarsi
    mani che si incrociano
    mani che si accrezzano
    mani
    mani tra i capelli
    mani sul viso
    sul collo
    sul petto
    sulla schiena
    sui fianchi
    sulle gambe tra le gambe
    mani che scivolano
    mani che stringono
    mani che seguono i profili
    mani che si perdono
    mani che s'incontrano
    mani che lottano
    mani le tue le mie
    «le voglio addosso
    ... le voglio adesso».
    Camilla Argentieri
    Vota la poesia: Commenta

      Baci

      Ci sono baci che non si possono dimenticare
      che non puoi smettere di desiderare
      baci che ti riempiono il cuore
      baci che ti esplodono dentro
      baci che riempiono l'aria d fuochi d'artificio
      baci che ti fanno toccare il cielo con un dito
      baci che rendono unici
      inequivocabili indimenticabili
      momenti che durano un attimo eterno di un bacio.
      Camilla Argentieri
      Vota la poesia: Commenta

        Girandola di emozioni

        Come una girandola nel vento
        lascio che l'aria intrisa mi avvolga

        scivolano sulla mia pelle
        ascolto il loro suono silenzioso
        le respiro ad occhi chiusi
        lascio che i miei polmoni
        si riempiano dei loro colori
        le sento scorrere nelle mie vene
        riempire i miei occhi di vita
        allargo le braccia
        mi sento sospesa
        mulinelli di polvere di cristalli
        mi piovono addosso
        bagnandomi il viso di luce

        mi lascio inebriare alle emozioni
        come un prisma attraversato da un fascio di luce.
        Camilla Argentieri
        Vota la poesia: Commenta

          Alla Mia dolce Mia

          Alla Mia dolce Mia...
          piccola morbida compagna
          silenziosa e discreta
          fedele e presente e sfuggente
          pigra e allegra
          che con i tuoi dolci miagolii e le tue zampette morbide ogni mattina mi svegli
          sempre qui accanto a me
          sotto al mio letto di notte a proteggere i miei sonni
          sulla mia finestra curiosa guardi fuori
          seduta elegante e superba
          mi guardi con i tuoi occhi d'ambra
          a Te Mia piccola
          Mia immensa gioia.
          Camilla Argentieri
          Vota la poesia: Commenta

            Teardrops

            Lacrime... nel cuore
            lacrime... nella gola
            mi soffocano
            Ichoke

            Se comincio non finisco
            come alice nel paese della meraviglie...
            ho paura di affogare

            Lacrime di dolore
            lacrime di paura
            lacrime amare
            lacrime salate
            lacrime di delusione
            lacrime di rabbia

            Senso di vuoto
            feelings of emptiness

            "Un falco che vola nel sole
            un lupo che ulula alla luna
            amore disperato dolce
            impossibile
            la notte
            il giorno
            sfiorarsi ma i toccarsi".

            Ancora lacrime
            teardrops.
            Camilla Argentieri
            Vota la poesia: Commenta

              Illusioni

              Ad un certo punto un lampo
              come una scheggia
              che non ferisce ma brucia

              chiudere gli occhi ed immaginarsi altrove
              tra distese di lavanda
              correre tra i girasoli
              accarezzare i fili verdi alti e mossi dal vento
              perdere lo sguardo tra i caldi ori del grano
              e respirare tanto da riempirsi di colori e odori
              inebriarsi e dimenticare

              andare avanti o tornare indietro

              incoscientemente consapevole
              ancora una volta
              in trepidante attesa di un illusione

              solo un'illusione.
              Camilla Argentieri
              Vota la poesia: Commenta

                Tempo

                È strano
                attimi di eternità vorremmo non finissero mai
                attimi in cui ci sentiamo incatenati mani e piedi...
                una corsa senza fine fermarsi e ricomnciare a correre senza vedere mai la fine...
                una corsa troppo breve...
                sabbia tra le mani che scivola via come aria carezzevole e soffice
                sabbia come sassi pesante graffiante
                tempo di amore
                tempo di dolori
                seguiamo la scia d un onda?
                O siamo travolti dalla stessa?
                Camilla Argentieri
                Vota la poesia: Commenta