Questo sito contribuisce alla audience di

Macchia d’inchiostro

Ho provato a riscrivere il mio nome cento volte su un pezzo di carta ormai andato
Sapevo che non sarebbe mai stato possibile, ma ci ho provato
Speranze ho avuto
Sai solo giudicarmi
Dire che non valgo niente è scortese da parte tua
Come quel uomo che non prova pietà al uccidere una povera bestiola
Sono stata sulla montagna più alta che esista, mi sono guardata attorno e ho avuto paura
Mentre cadevo da quel enorme grattacielo ecco che mi risvegliai, non mi hai uccisa sai
Sono ancora qui, a riscriverere il mio nome ancora 100 volte
Il cuore mi batte forte, ma tu non puoi capire
Non puoi capire la finezza di ciò che sta a dire
Mi hai fatto credere di essere una macchia di inchiostro
Significato assai profondo
Ma ho scoperto di essere più di tutto questo
Il Radiante oggi splende, e le mie parole più di te comprende
Ho scoperto che esiste un luogo, ove solo i buoni possono stare
Ove le lacrime che a molti hai fatto versare, sono state consolate
Ecco dove vado
A stare con chi in realtà mi ha veramente amato
In cuor oggi io ho, la certezza che esiste un domani.
Brenda Sobrino
Vota la poesia: Commenta