Con te

Lo senti quello stranio ticchettio...
Non è cuore, non è saggezza e non virtù.
È pura follia allo stato brado.
Mi invade, mi stringe, mi ama.
Più la cerco e più mi sfugge... e va...
lontana come la luna...
semplice come il ruscello...

E qui su questo lenzuolo bianco...
Il mio pallido cielo è ormai sbiadito...
La mia luce fugace... non è più.

Rimane solo silenzio. Armonia.
E in un battito d'ali sono già lassù. Con te.
Arianna Vailati Canta
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di