Dolce visione a me vicina e distante
Diverrò per te poeta miglior di Dante
Poiché io scrivo della perfetta perfezione
Che d'amore mi pervade il cuore già il solo nome
Sei forse un angelo tu che mi fai sognare?
Tu che sei bella più del suon del mare?
Quel ch'io so stella stupenda della notte
è che a un vita senza di te, preferirei la morte.
Antonio Dege
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di