Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: A. Pulcrano

Come una farfalla (metamorfosi)

Sospesa come bruco nel suo bozzolo, attendo
Sola e stremata avanzo nelle tenebre, sopravvivo
Ormai rassegnata al buio della mia ombra, riposo
Ma ecco il mio giorno di gloria è giunto, rinasco
Ora i caldi raggi del sole la mia via rendono nitida
Così dispiego le ali e posso volare
Inebriata dal profumo di primavera, rapita dai suoi mille colori, volteggio
Felice volo verso il futuro nel ricordo di un passato ormai andato
Un passato che come in una metamorfosi mi ha trasformata ed io sono rinata.
Annunziata Pulcrano
Composta lunedì 30 marzo 2020
Vota la poesia: Commenta