Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Resto umano

Tenco famiglia (l'amore al tempo del telefonino)

Ciao Amore, ciao.
Lei è bella ma tu la migliore
lei non sa capirmi
mentre tu mi comprendi anche senza parole.
Stai sicura che non la cerco
è finito l'amore e anche il sesso è disperso.
poca fantasia, poca passione
con lei dormo... con te, però, si schiude l'universo.
Ora devo andare, è l'ora che rincaso
è finita la boccata d'ossigeno
torno in cella dopo essere stato per qualche minuto un evaso.
Sto decidendo, ho solo bisogno di qualche settimana
vedrai che chiudo questa storia
se trovo la forza di un divorzio all'italiana.
Non è facile quello che chiedi, sono un uomo sposato
vorrei vederli crescere i miei figli
mentre tu vorresti fare di me un separato.
La lascio, uno di questi giorni, te lo giuro ce la faccio
mi porto solo una valigia
corro da te e ti stringo forte in un abbraccio.
Ora vado, mica posso farla insospettire
si è fatto proprio tardi
non voglio che pensi che suo marito la possa tradire.
Sei così bella e la tua pelle profuma di vaniglia
sono così fortunato
peccato solo che tengo famiglia.
Fidati di me
vedrai che cambierà
magari non sarà domani
ma vedrai che cambierà.
E allora ciao Amore, ciao... cià... cià...
Anna Paola Lacatena
Composta venerdì 13 novembre 2015
Vota la poesia: Commenta