Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rafa78

Il Vento

È arrivato un vento che non ti aspettavi.
Un vento forte, prepotentemente forte,
talmente e più di ogni previsione,
che il migliore dei maghi avrebbe potuto fare.
E passando all'altezza della tua vita,
ha iniziato a stringere le raffiche
intorno al tuo albero, e ancora
più in profondo, al midollo dell'anima,
nel punto più intimo di te stessa,
al centro, dove infine si incrociano
le strade che portano al tuo cuore.
È stato un attimo, e sembrava come
se l'albero spezzasse il suo legame,
alle radici più profonde e durature,
per prendere strade sconosciute
e perdersi, nel tempo e per sempre.
Ma il vento sottovaluta, l'ingenuo,
che dura è per davvero ogni radice!
E forse, si, qualche ramo l'ha spezzato
ma in fondo solo quello, e niente altro,
che il tempo stesso, con tutta la pazienza
farà ricrescere più forte e più bello,
di quello che, un dannato vento folle
ebbe la presunzione di portarci via.
Andrea Grasselli
Composta domenica 3 giugno 2012
Vota la poesia: Commenta