Questo sito contribuisce alla audience di

Vedo le macchine correre,
solcare la terra
e rimbombare il motore.
Sento le voci, a me note
sprizzare dai muri,
alle mie orecchie.
Il rumore è vuoto
e si mischia nel silenzio.
L'aria è trepida,
e pesante è lo spazio.
Acre è l'odore dell'accettazione
e lieve è l'amore,
per un fascio d'esistenza.
Alice Corrado
Composta mercoledì 18 marzo 2015
Vota la poesia: Commenta

    Strade di pace in riva al mare

    Perduta,
    miro il mondo.
    E tra l'afa pesante,
    affermo il mio posto,
    mentre in un tremolio di primavera
    il glicine è sotto i tetti
    e tutti sfoggiano se stessi per le strade in riva al mare.
    Interrotta dagli sguardi folli,
    ora è la calma,
    ed io ho paura di arrivare
    e seguire nell'ombra,
    le orme dei miei pensieri.
    Distolgo lo sguardo
    e distratta,
    affondo il sorriso nel mare.
    Sperdendomi nelle onde
    e ritrovandomi nelle spuma.
    Come un passero,
    esposto impotente
    al volo dei suoi compagni,
    chiudo gli occhi
    e immagino la pace.
    Alice Corrado
    Composta mercoledì 20 maggio 2015
    Vota la poesia: Commenta

      Navigando la realtà

      Navigo,
      Incolmabile,
      Nella vita pigra.
      Corro quando voglio,
      E cammino quando devo correre.
      Nei suoi labirinti invisibili,
      Galoppo sulle sue ali
      Spiccando il volo nell'aurora.
      Sono sola nel reale,
      Ma se mi addentro, nel suo lieve turbine,
      Sono silenzio nel profondo infinito.
      Alice Corrado
      Composta martedì 5 maggio 2015
      Vota la poesia: Commenta