Questo sito contribuisce alla audience di

Quando l’anima si rompe

Quando l'anima si rompe
fa il rumore del silenzio
che irrompe nel mio cuore
lasciandolo senza vita:
distrutto.

Raccolgo i cocci della mia essenza
stupida stupida... essenza stupida
di sorrisi di ghiaccio e trappole di logica
dove inciampo, annaspo e affogo,
ancora, ancora e ancora.

Senza me, te e voi cosa si prova?
Solo un vuoto che fa rumore
e grida sempre la solita parola:
paura.

Armarsi, cartucce di coraggio nel mio fucile,
per affrontare anche le strade più lunghe e deserte
per distruggere la finta bellezza,
che si mette in vetrina e nasconde l'antagonista
che timidamente si nasconde dietro un sorriso smorzato.

I miei passi fanno rumore,
nessuno li ascolta,
comunque fanno il rumore di un plotone.
vanno in guerra per la libertà!
Alessio Farroni
Composta giovedì 5 aprile 2012
Vota la poesia: Commenta