Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: jeffy77

Nella strada vicino al centro

Nascesti in aprile,
tra passeri e fiori,
fra tigli e betulle,
in mezzo ai colori.

Giocasti col vento,
tremasti di brezza,
vestisti di verde,
sprizzasti bellezza,

Un giorno ti vidi,
più bella tra tutte,
facesti cantare,
le tue labbra rosse.

Comprasti quei trucchi,
dal vecchio d'autunno,
sembrasti già grande,
vivemmo in un sogno.

Un giorno dicesti,
"Amore, io parto",
volasti leggera,
sopra l'asfalto.

Dopo quei tuoni,
quei lampi, quei botti,
Il suolo fu rosso,
per giorni e per notti.

Parigi in novembre,
rimase da sola,
tra vento, rimpianti,
dei fiori e una rosa.

Giacesti per sempre,
distesa ai miei piedi,
come tutte le foglie,
di noi platani francesi.
Composta martedì 24 novembre 2015

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: jeffy77
    Riferimento:
    Un amore che deve fare i conti con un destino inaspettato, con una natura bella ma materialista, tra un addio mai dato veramente e un vento gelido che divora anche il sole.
    Dedica:
    Alle mie figlie; sperando di riportarle a vedere Parigi.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti