Nove anni fa ci lasciava Raimondo Vianello

Nove anni fa ci lasciava Raimondo Vianello

Un ricordo di un grande della tv italiana.

0
CONDIVIDI

Il 15 aprile 2010 scomparse Raimondo Vianello, che insieme alla sua Sandra Mondaini ha formato una delle coppie televisive più amate di sempre.

Sandra e Raimondo, due entità distinte ma allo stesso tempo rigorosamente da pronunciare insieme. Si, perchè la memoria di uno è intrinsecamente legata a quella dell’altro. Di loro si ricorda in particolare Casa Vianello, una sitcom che divenne poi un vero e proprio modo di dire per riferirsi all’ideale di coppia italiana. Sono stati mezzo secolo insieme, dentro e fuori dal set, prima in Rai e poi in Mediaset. Ancora oggi sono citati dai giovani e presi da esempio da chi li ha vissuti.

Il loro amore scoccò quasi per caso: erano entrambi fidanzati. Lui stava con una ballerina, lei con un produttore dello spettacolo. Era il 1958 quando si incontrarono in occasione di Sayonara Butterfly, in cui entrambi recitavano. Durante una cena, improvvisamente e senza alcun preavviso, Raimondo alzò il viso dal piatto e si rivolse a Sandra così: “Sai che mi sono innamorato di te?“. Quattro anni dopo arriverà il matrimonio.

Nove anni fa, precisamente il 15 aprile 2010, Raimondo Vianello scomparve con discrezione: una caratteristica che lo aveva accompagnato per tutta la vita. Nel settembre del 2009, sette mesi prima che morisse, durante un’intervista, Sandra e Raimondo regalarono un ultimo grande sketch a tutti attraverso un dialogo che ce li fa ricordare con un’immensa tenerezza: “Tu sei la mia spalla” gli dice lei parlando a fatica, seduta su una sedia a rotelle. “Ah, io sono la tua spalla?” ribatte lui perplesso, seduto lì accanto. “Vabbè non me ne ero accorto! Sarà qualche anno che siamo insieme, ma adesso ci penserò su questo fatto.”

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO