Festa della donna: perchè l’8 marzo si regala la mimosa?

Festa della donna: perchè l’8 marzo si regala la mimosa?

Auguri a tutte le donne!

1
CONDIVIDI
festa della donna

Domani è l’8 marzo, ovvero la Festa della donna. Ma perchè durante questa ricorrenza si regala la mimosa?

La Festa della Donna è una ricorrenza che si festeggia ogni anno l’8 marzo, e ha come obiettivo quello di ricordare a tutti le conquiste del sesso femminile nella nostra civiltà. Ma la domanda e curiosità che molti si fanno è: perchè in questa giornata al gentil sesso si regala una mimosa?

Partiamo da una premessa: questa tradizione è tipicamente italiana. Ma facciamo un passo indietro, ovvero al momento in cui è nata questa Festa. Dobbiamo tornare a 70 anni fa, precisamente l’8 marzo 1945: l’Unione donne italiane (UDI) di Roma riunisce in un’associazione moltissime donne provenienti da vari partiti, con l’intento di festeggiare la prima giornata dedicata alla donna in Italia.

Terminata la guerra (siamo nel 1946), tre esponenti dell’UDI (tra cui Rita Montagnana, moglie di Palmiro Togliatti) proposero di adottare la mimosa come fiore simbolo della Festa della Donna. Le donne dell’associazione votarono a favore della proposta, perciò da quel momento la mimosa divenne quello che è tutt’oggi.

Non fu una scelta casuale: la mimosa infatti è un fiore che fiorisce proprio in questo periodo, e cresce anche su terreni poco fertili. Ma è soprattutto “povero”, nel senso che poteva essere regalato da tutti. Pensate però che inizialmente era la viola il fiore più apprezzato dalle sedi della sinistra. Furono però proprio le donne dell’Udi a stabilire diversamente.

Teresa Mattei, altra iscritta all’associazione, amava definire la mimosa come “il fiore che i partigiani erano soliti regalare alle staffette. Poteva essere raccolto a mazzi e gratuitamente“.

E così abbiamo visto l’origine di un simbolo. Vi lasciamo infine alle nostre frasi migliori con cui augurare una buona Festa alle donne più importanti della vostra vita:

Festa della donna frasi migliori

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO