Cosa mangiare e cosa evitare con la cistite

Cosa mangiare e cosa evitare con la cistite

Una serie di consigli alimentari quando si ha la cistite.

0
CONDIVIDI

Anche l’alimentazione è importante quando si ha la cistite: ecco una serie di accorgimenti.

La cistite è un’infiammazione del tratto urinario che provoca sintomi davvero fastidiosi: bruciore durante la minzione, urina scura o torbida, bisogno di fare la pipì più spesso e spossatezza. Insomma, la tua vescica è piena di batteri che normalmente vivono nell’intestino. Il tuo medico saprà certamente darti il trattamento farmacologico più adeguato, tuttavia ci sono una serie di accorgimenti da tenere e che possono risultare molto utili per alleviare i sintomi.

Tra questi, innanzitutto bere molta acqua: idratarsi è davvero fondamentale. Non solo: anche l’alimentazione è importante. Evitare cibi che possano andare ad aggravare la situazione è una delle prime cose da fare. Quindi meglio non consumare tè, caffè, alcol, insaccati, cioccolato, fritti e piccante: questi cibi infatti potrebbero irritare ancora di più la vescica. Bisogna altresì ridurre zuccheri e carboidrati semplici: è preferibile optare dunque per cibi poco zuccherati e per pane, farina e riso integrali.

Ma quali sono invece gli alimenti più indicati? In primis le verdure a foglia verde (spinaci, cavoli e broccoli), ottime per combattere le infezioni batteriche, ma anche la frutta fresca di stagione e il succo di mirtillo sono particolarmente adatti in questa situazione. Quest’ultimo soprattutto svolge un’azione di blocco nei confronti dei batteri, a cui viene impedito di insediarsi sulle pareti della vescica.

Infine, ti consigliamo anche l’assunzione quotidiana di fibre e probiotici: cereali, legumi e prugne secche per quanto riguarda le prime, yogurt e integratori per quanto riguarda i secondi.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO