Papa Francesco annuncia un Giubileo straordinario

Papa Francesco annuncia un Giubileo straordinario

0
CONDIVIDI

Papa Francesco annuncia in modo inaspettato un Giubileo straordinario, un anno santo dedicato alla remissione dei peccati, a partire dall’8 dicembre 2015 e fino al 20 novembre 2016.
È stato lo stesso Pontefice, durante l’omelia di oggi – 13 marzo – a parlarne:

Cari fratelli e sorelle, ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della misericordia. È un cammino che inizia con una conversione spirituale. Per questo ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio. Sarà un Anno Santo della Misericordia. Lo vogliamo vivere alla luce della parola del Signore: siate misericordiosi come il Padre.

Perché straordinario?

Il Giubileo Universale può essere di due tipi: ordinario o straordinario. Nel primo caso è legato a scadenze prestabilite (di norma ogni 25 o 50 anni), nel secondo caso se viene indetto per motivazioni importanti. L’ultimo Anno Santo ordinario è stato nel 2000: venne indetto da Papa Giovanni Paolo II e fu simbolo perché festeggiava da un lato i duemila anni dalla venuta di Cristo, mentre salutava l’arrivo del nuovo millennio dall’altro.

Sempre allo stesso Papa è ascrivibile l’ultimo Anno Santo straordinario nel 1983.

Apertura della Porta santa di San Pietro

La Porta santa è un simbolo del Giubileo. Durante la celebrazione (lunga quasi un anno), vedremo aprire la porta della Basilica di San Pietro che normalmente è murata. Va letto con un significato aulico: per tutto l’Anno Santo i fedeli avranno un percorso straordinario verso la salvezza.

Pontificato breve

L’annuncio di Papa Francesco non è stato l’unico. Con la frase “ho la sensazione che il mio pontificato sarà breve“, il Pontefice ha messo le mani avanti sulla durata della sua carica. “Quattro o cinque anni. Non lo so, o due, tre. Ben due sono passati da allora. È come un vago sentimento, una sensazione ma potrei sbagliarmi“, tuttavia questa affermazione stride con la sua idea di servizio alla Chiesa. Ha infatti dichiarato che non apprezza l’idea di lasciare un pontificato per sopraggiunto limite d’età.

Anche il Sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha espresso felicità per la notizia, sottolineando che la Capitale è pronta per un afflusso consistente di turisti. Altrettanta soddisfazione è stata espressa da Federalberghi, che prevede un aumento di presenze stimato nel 15%.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO