Mancano pochi giorni all’arrivo ufficiale della primavera, piano piano le temperature si stanno alzando e quindi la voglia di abbandonare cappotti e piumini si fa sempre più pressante. Iniziano però i dubbi sul come ci si vestirà nei prossimi mesi: i negozi timidamente hanno iniziato ad esporre colori e modelli, ma vediamo assieme le tendenze moda per la prossima stagione.

Giallo: protagonista assoluto delle passerelle di settembre, questa primavera ci trasformerà tutte in Jessica Fletcher. Presente in tutti i capi d’abbigliamento e in tutte le nuanche (dal mimosa al limone, per arrivare al marsala), il giallo sarà il colore che troverete più spesso in tutte le vetrine. Ricordatevi però di non comprare ad occhi chiusi, provatelo: non è un colore che dona a tutte, soprattutto se il vostro incarnato non ha ancora visto la luce del sole (o della lampada).


Righe: da molte odiate e da altre amate, questo elemento geometrico non riesce a mettere d’accordo nemmeno le fashion victims più incallite. Siano esse verticali o orizzontali, dimenticate la monotonia del bianco e nero, questa primavera le righe prendono vita e colore, oltre che direzioni diverse nello stesso capo. Anche chi ha sempre visto la riga come un nemico per la linea, questa primavera dovrà ricredersi. I giochi e gli incastri sono talmente sapienti da poter valorizzare ogni tipo di figura.

Salopette (o jumpsuit): anche questo capo d’abbigliamento, proposto più e più volte nel corso degli anni, fa fatica a prendere davvero piede. di difficile abbinamento, ma soprattutto utilizzo, non sta bene a chiunque. Noi lo consigliamo a chi può vantare un’altezza un po’ sopra la media, o con un tacco alto, anzi vertiginoso per slanciare la figura. A seconda dell’occasione troviamo jumpsuit da giorno, colorate e divertenti, o da sera, eleganti e impreziosite da pietre e luccichii.

Bohémien: dopo un lungo inverno passato a portare pantaloni, finalmente potremo dare spazio a gonne e vestiti lunghi di ispirazione prettamente hippy. Ma dimenticate i figli dei fiori trasandati e psicadelici, i look bohémien è più chic e ricercato, dai colori ai tessuti, fino ad arrivare agli accessori. Stampe floreali, ma non solo, e materiali leggeri saranno il must di questa stagione. Mi raccomando però, attenzione a non esagerare: gli anni 70 sono finiti da un pezzo!

Frange: un dettaglio preso da più epoche e da più stili differenti, dagli anni ’20 alle cowgirl per fare due esempi, la frangia si è sempre contraddistinta nei look per dare un tocco sbarazzino. Le passerelle ci hanno regalato degli outfit anche estremi, dei “total-frangia” che difficilmente potranno essere adattati alla vita di tutti i giorni, ma allo stesso tempo abbiamo visto dei dettagli che hanno dato originalità e movimento a capi altrimenti un po’ spenti. Che siano lunghe o corte, lasciate che questi sottili fili di tessuti vi rendano sexy ed affascinanti.

Tulle: quante di noi hanno sempre sognato fin da bambine di fare la ballerina? Da questa primavera il vostro sogno si realizzerà anche se non avete mai mosso un passo di danza. Tulle, tulle e ancora tulle, in tutte le nuanche di colore e in tutte le lunghezze o ampiezze, l’importante è avere un aspetto etereo e aggraziato. Ma chi pensa che sia stato relegato solo alle gonne si sbaglia: viene usato anche sull’intero vestito oppure sulla maglia o camicia, giusto per impreziosire con un tocco leggero anche il più austero dei look.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here