Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Silvio Squillante

Studente universitario, nato venerdì 8 giugno 1990 a Nocera Inferiore (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo e in Racconti.

Scritta da: Silvio Squillante
Lambiva il tuo cuore la ruggine,
crocifisso dal sapore di delusione,
tutt'altro che uno speranzoso fanciullo
mi rammentava un fiore vivo ma curvo.

Gioiva il tuo caldo sguardo
nel sentire il mio cuore così turbato;
incontrai le tue labbra in una promessa sincera
una di quelle che per scrupolo affidi alle stelle.

Fuori portata per la mia mente, a tastoni
annaspavo cieco in un terribile incubo,
mi affidai al cuore
e sillabai sincero "Ti Amo".
Silvio Squillante
Composta martedì 1 febbraio 2011
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvio Squillante
    Se questa poesia sembra non rispecchiare
    il nostro amore, ti chiedo perdono,
    ma devi saper che le parole non rendono
    giustizia ad un sentimento come il nostro,
    i verbi non comprendono "l'innamorarsi".
    So che amarti e ricorrere alle poesie
    è un po' come barare
    ma permettimi questo piccolo vezzo,
    siamo vittime della nostra età
    e di un sogno che dice
    "lasciati baciare.
    L'uomo si prende cura della donna
    e la donna della sua anima.
    Silvio Squillante
    Composta martedì 22 febbraio 2011
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvio Squillante
      Mi piacerebbe girarmi e trovarti lì, addormentata, guardarti respirare piano. Rituffarmi nel cuscino e continuare ad osservare il tuo viso. Guardare i tuoi occhi chiusi, i lineamenti della tua bocca come fossi un quadro... un quadro dove ogni particolare è una stupenda emozione. Addormentarmi pensandoti. Svegliarmi e trovarti sveglia a guardarmi, osservare la tua espressione, i tuoi capelli, il tuo profilo, il tuo amore.
      Silvio Squillante
      Composta lunedì 30 agosto 2010
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvio Squillante
        Mi sento vivo se schiudendo dolcemente le labbra sento le tue che si avvicinano e si sfiorano impercettibilmente. Mi sento vivo se tra i raggi di un sole timido vedo il tuo sorriso, quello di quando bastano le tue mani sui miei fianchi ed un po' di solletico per farci venire il mal di pancia dalle risate. Mi sento vivo se sotto questa pioggia che uccide ogni speranza, l'unico pensiero che resta in vita è il tuo. Rimane lì, si protegge sotto l'arco di un antico sentimento: "l'amore". Mi sento vivo quando ripulendo le mie scarpe da migliaia di granelli di sabbia non posso far a meno di paragonare ogni granello ad un nostro bacio, un nostro "ti amo". E se è vero che il vento porta le parole alla persona a cui vorresti dirle mi sa che questo dolce venticello che oggi c'è, non lo puoi confondere, sono proprio io che ti dico "Ti sto pensando".
        Silvio Squillante
        Composta venerdì 10 dicembre 2010
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Silvio Squillante
          Penso a Te, sempre, ogni minuto, ogni giorno, ogni ora, mese, secondo... non a caso non sono in ordine queste espressioni di tempo... perché con te mai niente è in ordine... tu mi hai sconvolto la vita... dal più profondo... uragano d'amore che distrugge tutto ciò che c'è di brutto... se qualcuno facesse una ricerca nei miei ricordi troverebbe un periodo brutto e vuoto... ma poi rimarrebbe accecato dal sole del nostro amore, dall'allegria che ha pervaso la mia esistenza da quando mi innamorai di te!
          Silvio Squillante
          Vota la frase: Commenta
            Scritta da: Silvio Squillante
            Mi dissero che era il "nonostante tutto" a legare le persone. Gli esempi sono semplici: nonostante lui l'avesse tradita lei è rimasta con lui, nonostante lei abbia baciato un altro lui è restato con lei. Vogliamo chiamarlo amore? Se vuoi illuderti sì, fallo pure. Io la chiamo abitudine, paura di cambiare, paura di restare soli, paura di ritrovarsi un giovedì pomeriggio a chiedersi "qualcuno mi pensa?".
            Silvio Squillante
            Composta mercoledì 30 ottobre 2013
            Vota la frase: Commenta