Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: bluedeep
E mi ritrovo qui a parlare di te ignorando il perché. Una vita passata cercandoti senza mai sentirmi a casa, Ti ho sentito papà, negli occhi dei saggi, nelle parole dei profeti, nell'indifferenza della gente, nella ricchezza degli umili, nell'estro degli artisti, all'alba d'inverno, nelle profondità del mare. Ti ho trovato papà. Solo adesso che sono diventato padre a mia volta, solo adesso comprendo quel vuoto che vi è in me di te, altro non è che il contenitore dell amore che, colmo, posso ora versarle. Perché nessun cielo sarà mai più bello e luminoso, per volare, del cielo di chi ha nere ali tarpate. Né delicato soffio sarà mai più atteso di chi ha rosso, un aquilone mai usato. Ti ho trovato papà, ma non voglio disturbarti ora che, volto alla luce, sereno tra le infinite e perpetue onde della corrente, sei mare. È un semplice arrivederci.
Composta sabato 19 marzo 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: bluedeep

    Commenti


    9
    postato da Angela, il
    Caro Giulio, la tua umiltà è davvero unica....lasciami dire però che non tutti sono capaci di esprimere ciò che "sentono" nell'anima.La sensibilità non s'impara...c'è chi la possiede e chi non la possiede affatto..o, almeno in minima parte esiste in qualcuno.Diffondere la propria  sensibilità attraverso le parole e quindi trasmettere sentimenti,  è un dono...che non tutti hanno e che non tutti riescono a trasmettere. Qui non c'entra il fatto di essere dilettante, di usare la grammatica o la sintassi al posto giusto...è l'emozione che riesci a rivelare attraverso la tua anima e che essa traspare spontaneamente per essere colta da tutti noi!!
    8
    postato da , il
    Grazie Angela, ovviamente è una frase molto sentita per me , ma non credo sia poi cosi' difficile per alcuno trasmettere del sentimento attraverso un' esperienza cosi'  comune ed universale  , e anzi  è forse un vero peccato che un dilettante come me abbia sciupato  - seppure mosso da un onesto e benevolentissimo istinto-una occasione per scrivere qualcosa di davvero superlativo.
    Ti ringrazio ancora, ciao.
    7
    postato da Angela, il
    E' profonda...struggente...una parte di noi se ne va, una parte di loro resterà per sempre nel nostro cuore. Ciò che ci hanno trasmesso rimarrà scolpito nell'eternità, con l'infinito Amore che solo un genitore sa donare e che solo un figlio potrà perpetrare...Bellissima Giulio!!!
    6
    postato da , il
    Giulio...
    Ho imparato...
    che i genitori mancheranno ai figli...
    quando usciranno dalla loro vita...
    ...che semplicemente sopravvivere...
    è diverso da vivere...
    ...che qualsiasi cosa accada...
    o per quanto l'oggi sembri insopportabilmente...
    la vita va sempre avanti...
    e il domani sarà migliore...
    Ho imparato...(grazie a P. Freda)...
    che anche quando non sto bene...
    non devo stare sola...
    ...che le persone gradiscono un abbraccio...
    o  semplicemente...una pacca sulle spalle...
    Ho imparato...
    che ho ancora molto da imparare...
    (osservazione fattami da P. Freda)
    Ho imparato...
    che le persone dimenticheranno quanto detto...
    scritto...fatto...ma non dimenticheranno mai...
    come le ho fatte sentire...

    E ho capito...che un amico non si fa...si riconosce...

    Un piccolo saluto...e un abbraccio grande per te...
       
        Ciao Giulio
    5
    postato da , il
    E mi ritrovo qui...come ogni notte fatta di cenere...
    e non smetto di piangere...
    faccio i conti con la mia anima...
    che sento...si è stancata di me...
    delle solite maschere che ho portato...
    per superare situazioni di vita...
    che non ho tradito mai...
    Se potessi rinascere cambierei di colpo la realtà...
    che non smette di offendere...
    questa breve eternità...
    Se potessi raggiungere il cuore di me stessa...
    con quel treno che non c'è...
    riuscire ad ammettere che avrei avuto bisogno di te...
    In quante notti di sogni...tra acrobati...
    ho fatto finta di credere che tu fossi fiero di me...
    di quegli squallidi amori non consumati...
    per vivere questa gelida solitudine...
    che non mi ha lasciata mai...
    Se potessi rinascere butterei nel cess0 la realtà...
    piuttosto che continuare a difendere...
    questa inutile e sp0rca verità...
    Se potessi raggiungere il cuore di me stessa...
    con un volo che non c'è e riuscire nuovamente...
    ad ammettere che ho sempre sentito...
    il bisogno di te...
    perché non ho mai smesso di credere...
    in qualcosa di profondo...
    oltre i confini di questa trincea...
    per la sete di rivincita...
    per non piangere tutto l'amore di un padre...
    non datomi...da te gettato via...

    Stupendo sarebbe...poterti dire...arrivederci...papà...
    Come potrei...se per me non ci sei stato mai...?

    P.S. Scusa il mio sfogo Giulio...

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.29 in 38 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti