Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Ferdinando Garzillo
No, non disturbatevi, restate sulla sedia, signori mi presento, sono la commedia. Non son fatto di ossa ma di atti che vi lascino rimborsati o soddisfatti. Il mio cuore è chiamato trama, gente che si odia e che si ama. Il mio sangue è tutto ciò che accade, dal bacio al duello con le spade. Il mio cibo è il vostro battimani, il veleno, gli attori cani. Io sono la commedia e mi divido in atti per raccontare a voi gli straordinari fatti di questi cavalieri e della loro dama, di chi crede di amar e di chi invece ama. Si narrerà del poeta Cyrano e del suo naso, che pare modellato con lo stucco, ma non ditelo all'attore, non è il caso, perché ce l'ha davvero, mica è un trucco! E di Cristiano, giovane cadetto, che si esprime poco meglio di un gibbone, ma ha fascino ed è di bell'aspetto. Un po' di fantasia, questa è finzione! Entrambi ardon d'amore, questo è il bello, per Rossana, cugina di Cyrano, che di quest'ultimo adora anima e cervello, ma ama corpo e viso di Cristiano. Ma l'ora dei preamboli è finita, è ora che si vada a incominciare, a tessere la trama e poi l'ordito, a svolgere, cucire e ricamare. Che squillino le trombe, signori spettatori! Inizia la commedia, che parlino gli attori!

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Ferdinando Garzillo

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti