Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Vincenzo Cerrato
M'allontanai come foglia d'autunno s'allontana dal tralcio. Ruppi qualsivoglia legame, recisi il nodo era tempo di andare. Il sole era diventato rosso, d'un rosso bacio, di quelli passionali che si scambiano gli amanti sotto lo sguardo vigile della luna. Fu così, che abbracciato da un sospiro d'aria diventai libero. Restai a volteggiare nell'etere non so per quanto, come in una danza antica, quasi tribale, tra turbinii di mille facce, fino a quando la stessa m'adagiò sulla terra umida. Restai a terra ma ero morto, stavo diventando un albero.
Composto domenica 9 ottobre 2016

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Vincenzo Cerrato

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti