Questo sito contribuisce alla audience di
L'insonne, imperterrito, cammina, il suo andare non conosce riposo, né stanchezza... egli sa bene che il suo incessante andare senza mai meta è la sua vera brezza; quella che gli impedisce di pensare, di assaporare tutta l'amarezza del suo destino. Egli cammina, ombra fra l'ombra, anima in pena che lenta trascina il suo dolore per le strade sgombre. Scroscia fuori la pioggia. Egli l'ascolta. Come è bella la sinfonia dell'acqua. Egli pensa in silenzio e sembra adori colei che, nella veglia, gli è sorella.
Composto venerdì 30 agosto 2019

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti