Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Massimiliano Sciò
Avrebbe avuto davanti il viso di lei per tutta la vita. E non gli importava di nessun altra, perché nessun altra poteva essere lei.
E nei giorni tremendi che sarebbero arrivati, l'immagine di lei, dei suoi occhi, il canto della sua voce, sarebbero state le uniche cose che lo avrebbero tenuto in vita: lei, l'unica per cui valesse la pena vivere, combattere e sperare.
Una tempesta, peggio, un uragano si stava abbattendo sul mondo, ma lui non aveva armi per uccidere: soltanto il viso di lei per proseguire.
E lo sapeva, conosceva bene quel motto (un po' cretino ), bisogna essere in due per ballare il tango.
Ma andava bene così, gli bastava averla incontrata, sapere che comunque lei c'era, non era una visione, bensì una donna reale.
E nei giorni di tempesta, quando tutto sembrava potesse andare perduto, avrebbe avuto davanti alla sua strada l'immagine di quella donna, per la quale avrebbe dato la sua vita, soltanto per saperla felice. E avrebbe preso su di sé, sulla sua schiena, tutti i malanni e le tristezze di lei, per liberarla, come una farfalla impigliata in un fiore, per saperla non serena, ma felice. Perché per una donna così vale sempre la pena proseguire; anche il futuro più nebuloso può avere un senso.
Gli antichi, quelli prima del virus, chiamavano tutto ciò amore.
Ma quella parola si perse tra le grida della battaglia, tra gli ululati delle iene. Soltanto alcuni la ricordarono. E qualcuno sopravvisse.

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Massimiliano Sciò

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti