Questo sito contribuisce alla audience di
Si bagna il mondo e piango. Si sporca di quel fango che non riesce a liberare i miei ricordi atrofizzati. Intrappolati in una morsa, come creatura muta e rossa, sfavillante avanti gli occhi, dietro spessi vetri rotti. Pieni di quei scarabocchi che hanno senso se li tocchi, perché solamente un cieco può comprenderne i rintocchi. Suona ancora la campana e marcia ancora verso i giorni, che il passato è già svanito, con l'augurio non ritorni. Non mi volto, manca il senso, resto immobile, in eterno, dimmi solo una parola, che dentro me si è fatto inverno.
Composto domenica 12 novembre 2017

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati