Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Erika Cigni
Sai quella sensazione quando il tuo cervello in una intera giornata compie infinite connessioni, miliari di pensieri ma tutto ciò di cui ti accorgi è un solo, unico e interminabile pensiero.
Quella sensazione di completezza che al mattino ti da un bacio fra i pensieri dandoti il buongiorno, nel pomeriggio ti parla mentre fai ciò che fai e ti rende sereno così il tempo non ha più peso.
La stessa che la sera ti culla, lentamente, finché non hai sonno e a quel punto ti bacia la buonanotte e si addormenta nel tuo cuore.
Eppure, pensi, dopo tutti questi anni, dopo svariate sensazione perché sei comparsa ora, così?
Allora io la mattina mi sveglio, lei mi bacia i pensieri e io vedo il tuo sguardo, il pomeriggio parliamo fino al tramonto e io sento la tua risata.
Alla sera mi culla, come una figlia e al calore del tuo abbraccio mi bacia la buonanotte.
Ecco, lo sapevo, quando la prima volta mi hai guardato negli occhi, quando per la prima volta i nostri respiri erano talmente vicini da essere uno, quella piccola scintilla color tranquillità che ho visto venirmi incontro era lei.
La mia completezza, quella sensazione dolcemente prorompente che ogni pensiero bello o brutto che sia sovrasta, me l'hai donata te.
Inconsapevolmente forse ma alla fine dei conti l'amore non è una scelta consapevole.
Erika Cigni
Composto giovedì 30 maggio 2019
Vota il post: Commenta