Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: dantino
Ch'io sia sordo e muto, se ancora proverò pietà per la vostra cecità. Mai più cercherò luce nei vostri notturni pensieri, mai più perderò un secondo per guarirvi; voi defunti, che suonate a morto le campane, della passione e dei sentimenti.
Composto venerdì 30 settembre 2016

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: dantino

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti