Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Rolla Gabriele
Se pensi alla vita, e ne ricerchi il senso, immagina un cerchio.
In un punto ti sei accorto d'esser in moto. Hai preso forma, hai mosso i primi passi, e ti sei ritrovato fra gente che non conoscevi, ed hai chiamato genitori.
Con loro hai viaggiato, con loro sei cresciuto, hai seguito la strada, ed hai scoperto la strada che t'ha condotto ad esser quel che sei.
Ricorda quel cerchio, di cui t'accennai all'inizio. Osserva il percorso compiuto negli anni. Hai disegnato una circonferenza, ancora da chiudere.
Ci sarà un punto in cui, presto, ora... o poi, ti accorgerai d'esser sparito.
Ci sarai, continuerai il viaggio, ma sarai portato dal vento, e non dalle gambe che appartenevano al corpo.
Volerai, e accompagnerai chi ancora una forma ce l'ha, fino a che, in una giornata di pioggia, una goccia farà germogliare nuovamente il tuo seme, e di nuovo t'accorgerai d'esser in moto.
Questa è la vita, un continuo divenire, un continuo mutar di forma, un'alternanza di stagioni, di momenti, di storie, di emozioni, di avventure. Si passa in cielo, e si cammina per terra, si prova la gioia, e si affronta la sofferenza, di gusta la vittoria, e si transiterà per la sconfitta.
Non ha un senso, semplicemente, il senso, è la vita... ed il viaggio!
Composta lunedì 26 dicembre 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Rolla Gabriele

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti