Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Elisabetta
Gli uomini parlano con le donne per poterle portare a letto. Le donne vanno a letto con gli uomini per poter parlare con loro.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Elisabetta
    È stata frase del giorno
    sabato 16 gennaio 2010

    Commenti


    19
    postato da Federica Astolfi, il
    Quando i silenzi sono silenti le parole sono inconsistenti intervalli fra una vuota pausa e l'altra. Quando i silenzi sono densi di significato sono molto eloquenti.
    18
    postato da , il
    Mi correggo ho risposto al commento 16
    Ciò che dici al punto 17 lo condivido, ma ci sono anche le pause e...infiniti silenzi...
    17
    postato da , il
    Rispondo al commento 16 e 17
    Utilizzando linguaggi formalizzati non credo arriveremo ad "una" verità (cene sono più di una) se prima non applichiamo il principio di non contraddizione e quello del terzo escluso.
    16
    postato da Federica Astolfi, il
    Credo che sì, accada spesso ma quasi sempre senza un purtroppo perchè nella maggior parte dei casi si tratta di una partita in cui l'uno sta al gioco dell'altro e non si è mai giocatore unico: quando l'uomo non deve parlare per portare a letto una donna e quando la donna non deve andare a letto con un uomo per poter parlare, l'uno e l'altra fanno l'amore parlando e parlano facendo l'amore.
    15
    postato da Federica Astolfi, il
    In risposta a bea-flando, commento #12: cerco di "estrinsicarmi" meglio. Se ciò che la frase afferma fosse vero, gli uomini utilizzerebbero il parlare come mezzo (ciò che tu hai definito modo di comportarsi) per portare a letto una donna (ciò che io ho definito fine e tu finalità); viceversa la donna andrebbe a letto con un uomo (mezzo o modalità di comportamento) per parlare (fine o finalità). Personalmente, considerando il parlare e l'atto sessuale come modalità differenti della medesima espressione e considerando l'espressione come possibile solo in presenza di (come indica il termine stesso) spirito, strumentalizzando ciò che dovrebbero essere complementarietà di uno scambio in unione, i soggetti oggettificano il loro stesso io.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.52 in 21 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti