Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Rubyna
I "salvati" del Lager non erano i migliori, i predestinati al bene, i latori di un messaggio: quanto io avevo visto e vissuto dimostrava l'esatto contrario. Sopravvivevano di preferenza i peggiori, gli egoisti, i violenti, gli insensibili, i collaboratori della "zona grigia", le spie. Non era una regola certa (non c'erano, né ci sono nelle cose umane, regole certe), ma era pure una regola. Mi sentivo sì innocente, ma intruppato tra i salvati, e perciò alla ricerca permanente di una giustificazione, davanti agli occhi miei e degli altri. Sopravvivevano i peggiori, cioè i più adatti; i migliori sono morti tutti.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Rubyna

    Commenti

    1
    postato da , il
    "Eppur si sopravvive": applicando strategie, stratagemmi, espedienti, semplici meccanismi automatici d'adattamento psicofisico che, come dice Levi, sono vergognosi, ripugnanti, osceni, immorali, indegni.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.43 in 28 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti