Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Soumaya Serena
Quanti significati sono celati dietro un abbraccio? Che cos'è un abbraccio se non comunicare, condividere e infondere qualcosa di sé ad un'altra persona? Un abbraccio è esprimere la propria esistenza a chi ci sta accanto, qualsiasi cosa accada, nella gioia che nel dolore. Esistono molti tipi di abbracci, ma i più veri ed i più profondi sono quelli che trasmettono i nostri sentimenti. A volte un abbraccio, quando il respiro e il battito del cuore diventano tutt'uno, fissa quell'istante magico nell'eterno.  Altre volte ancora un abbraccio, se silenzioso, fa vibrare l'anima e rivela ciò che ancora non si sa o si ha paura di sapere. Ma il più delle volte un abbraccio è staccare un pezzettino di sé per donarlo all'altro affinché possa continuare il proprio cammino meno solo.
Composta mercoledì 2 gennaio 2013

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Soumaya Serena

    Commenti


    7
    postato da , il
    mio malgrado devo condividere il pensiero di andrea e agostino....ho letto neruda in lungo e in largo, e, seppur significativa come frase non posso credere che abbia usato parole cosi "modeste" per descrivere l'essenza di un abbraccio.
    6
    postato da , il
    Con molta fatica sono arrivato a capire da dove nasce l'errata attribuzione di questa "poesia" a Pablo Neruda.  Viene citata nel libro di Gian Maria Comolli “La tenerezza”, editore “Lampi di stampa” anno 2013 . L'autore sostiene che lo scritto è contenuto nel libro di Pablo Neruda  intitolato “Venti Poesie d’amore e una canzone disperata”  Editore Passigli. In realtà, leggendo questa breve raccolta di poesie di Pablo Neruda, questa "poesia" non c’è. Confermo che secondo me è un falso. Ciò è facilmente intuibile anche dalla modesta  qualità letteraria/poetica dello scritto.
    5
    postato da , il
    Il web è pieno di poesie attibuite erroneamente a Pabblo Neruda. Anche su questa esprimo fortissimi dubbi. Del suo stile non c'è nulla. Lo stile è quello tipico delle poesiole che nascono in rete.
    I numerosi falsi in circolazione ha costretto la Fondazione Pablo Neruda  a emettere u comunicato ufficiale, dove si smentisce categoricamente che la poesia “E’ proibito ”  sia di Pablo Neruda: è invece  del poeta Alfredo Cuervo Barrero. Anche le poesie “Muore lentamente” e “Non incolpare nessuno” che da anni circolano su  Internet attribuite erroneamente a  Pablo Neruda, sono in realtà di altri autori.  “Muore lentamente “  è della scrittrice brasiliana  Martha Medeiro, mentre e “Non incolpare nessuno” è di Autore non conosciuto.
    4
    postato da , il
    Sono d'accordo con Andrea, Neruda non avrebbe mai scritto una robetta del genere neppure sotto tortura... Come il poemetto "A morte devagar" di Martha Medeiros, tradotto come "Muore lentamente" e attribuito erroneamente al Grande, anche questo scritto avrà un autore semisconosciuto che si appropria di un nome altisonante per farsi bello (o bella...)
    In questi casi, citare la fonte sarebbe doveroso, e se la fonte non fosse nota, basterebbe scrivere "dal web" come si usa fra persone serie...
    http://www.passiglieditori.it/
    3
    postato da , il
    dubito fortemente che sia di Neruda... la redazione dovrebbe controllare meglio prima di pubblicare

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.13 in 213 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti