Frasi di Sofia Galli

Nato a Milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Sofia
Respirare l'aria inquinata dalla tua assenza.
Lottare contro questo gelo che blocca le mie gambe, incapaci di correre da te.
Invidiare quelle felpe che avvolgono il tuo calore ed ingorde lo trattengono per se.
Guardare quegli occhi pieni di tristezza senza poterli consolare.
Desiderare d'esser quelle mani che amaramente asciugano le lacrime dal tuo viso.
Racchiedere i tuoi sorrisi nel cuore lasciando che lo corrodano lentamente.
Leggere le tue parole, inciderle nella mente offuscata dal dolore.
Amare, amarti da lontano con l'anima devastata... ma pur sempre felice di averti.
Sofia Galli
Composta giovedì 22 marzo 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Sofia
    Ti sei mai sentito fuori posto?
    Come se fossi il tassello mancante di un puzzle che non puoi completare.
    Ti sei mai rinchiuso nella tua stanza con il volume della radio altissimo, in modo che nessuno ti sentisse urlare?
    Hai mai annegato le preoccupazioni in un bicchiere troppo pieno, o in un pacchetto di sigarette?
    Io l'ho fatto...
    Solo per poter soffocare quella voglia di pensarti, quella maledetta voglia di amarti.
    Per sentirti vicino, anche se non c'eri più.
    Sofia Galli
    Composta lunedì 20 dicembre 2010
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Sofia
      Prenditi i miei occhi verdi e regala loro un po' di sollievo.
      Prenditi le mie mani, che hanno accarezzato e asciugato il viso di troppe persone bugiarde.
      Prenditi questa bocca scarlatta e donale un sorriso dolce.
      Prenditi questo mio cuore e amalo per sempre.
      Sofia Galli
      Composta lunedì 22 novembre 2010
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Sofia
        Sai, quel giorno guardavo quelle margherite, le guardavo mentre mi scendeva una lacrima, mi scorreva sul viso, per poi finire a terra.
        In fondo avevo solo voglia di pronunciare il tuo nome, volevo urlarlo così forte da sentire le corde vocali spegnersi piano, volevo correre... correre all'impazzata fino a che le gambe avessero ceduto, volevo solo urlare il tuo nome al cielo...
        Stringere tra le mani quelle margherite che sapevano di te, della tua vita e urlare il tuo nome...
        Sofia Galli
        Composta venerdì 10 settembre 2010
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Sofia
          Quelle scuse che tanto ho bramato, desiderato, voluto con tutta me stessa ora che sei venuto a pormele tra le braccia non hanno più senso... inutili le tue parole, insignificante la tua presenza, maledetto il tuo sorriso... torna nel tuo inferno di luce morta... io sono viva.
          Sofia Galli
          Composta giovedì 9 settembre 2010
          Vota la frase: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di