Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi celebri di Salvatore Riggio

Studente, nato mercoledì 1 febbraio 1989 a Grevenbroich (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Salvatore Riggio
Non fingere di essere qualcun altro per far sì che la persona che ami si possa innamorare di te. Se ciò dovesse accadere renditi conto almeno che non sei te ad essere amato ma l'immagine che ti sei creato.
Passeranno giorni, settimane... forse mesi, ma arriverà il giorno in cui essa ti dirà che sei cambiato, che non sei più colui che ha conosciuto. La realtà dei fatti è che inevitabilmente e senza badarci tu hai posato via e accantonato quella falsa immagine di te, perché pensavi che essa ormai fosse tua, che  non ti sarebbe più sfuggita. Rivelando così il tuo vero te stesso,  forse non ti amerà più. Anzi, essa non lo ha mai fatto.
Salvatore Riggio
Composta giovedì 28 gennaio 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Salvatore Riggio
    Ti amo,
    due semplici parole che possono rinchiudere in sé
    il concetto stesso di un senso di vita.
    Cinque lettere che tengono imprigionato un mare di emozioni
    in cui ci si sente affogare se non dette.
    Tre sillabe che si riprendono la libertà fuggendo
    e nascondendosi dietro il respiro, soffio di vita
    che sfocia nell'anima attraverso le labbra di chi le pronuncia,
    per giungere al cuore della persona amata
    e se riuscirà nel suo intento allora lo stesso mare
    travolgerebbe anche la persona a cui son rivolte
    e colui o colei che l'ha detto non si sentirebbe
    più affogare bensì sarebbe un dolce abbandonarsi
    in quest'acque agitate che prima procuravano
    solo ferite e lividi, di questi tuoni che rimbombano
    nei cieli che prima incutevano timore, ora sarebbero solo
    carezze al cuore, un bacio all'anima dolce sinfonia per l'udito.
    Salvatore Riggio
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Salvatore Riggio
      Il se stesso non può riempire una solitudine, il se stesso piuttosto lo richiama a sé specialmente quando ci si rinchiude in esso e non è affatto un buon "amico" non ti può consigliare, consolare, darti sostegno può solo farti confondere, disperare, farti passare notti insonni e perché? Perché sta lì a rinfacciarti che sei solo.
      Salvatore Riggio
      Vota la frase: Commenta