Questo sito contribuisce alla audience di

La mia è quel tipo di insicurezza di chi è stato ferito, una volta, due e anche tre dalla stessa persona. Quell'insicurezza che fa uscir fuori soltanto il peggio di te. Quella che non riesce a farti dire un complimento al ragazzo che ti piace, quell'insicurezza che ti porta sempre a dire "no vabbè, poi magari posso disturbare" e a quel punto non chiami, non scrivi a nessuno. Quasi come se io stessi sempre un gradino sotto rispetto a tutti gli altri. Quella che ad ogni complimento ricevuto dici "ma chi, io? No guarda stai sbagliando", come se io non meritassi mai niente. Sono soltanto un accumulo di tante piccole insicurezze da formare un groviglio di acidità. Ma quando si è così, come me, come si fa a piacersi? Come si fa ad apprezzarsi, a dirsi "io valgo"?
Mary Auriemma
Composta venerdì 29 marzo 2013
Vota la frase: Commenta
    Non è solo la timidezza a farci perdere le occasioni. C'è anche il sentirsi costantemente insicuri, quell'insicurezza che intrappola la nostra vera personalità per poi far uscire l'opposto. C'è il "non sono abbastanza", il "non mi piaccio", "magari se fossi più magra". Disagi che ci frullano in testa e che poche persone riescono a percepire realmente, pensieri alle volte non veri ma che comunque ci portano a perdere. Perdere prima noi stessi e poi le occasioni.
    Mary Auriemma
    Composta mercoledì 10 aprile 2013
    Vota la frase: Commenta
      Mi è sempre piaciuto il verbo sentire. Lui mi sentiva. Sentirlo addosso, con un abbraccio. Mi faceva sentire "bella". Sentirmi importante, giusta. Sentirlo ridere e fermare il tempo. Sentire la sua voce sussurrarmi "resta, abbracciami"... Mi sentivo. Con lui mi sentivo e basta.
      Mary Auriemma
      Composta venerdì 19 aprile 2013
      Vota la frase: Commenta
        Un minuto di silenzio per tutti quei messaggi chilometrici inviati, sprecati, per le persone sbagliate. A quelli invece non inviati alle persone giuste. Un minuto di silenzio alle lacrime consumate, le canzoni preferite dedicate e mai più riascoltate. Un minuto di silenzio per tutti quegli amori che "ne valeva la pena" ma si sono fermati, persi, interrotti al primo sguardo.
        Mary Auriemma
        Composta domenica 28 aprile 2013
        Vota la frase: Commenta