Questo sito contribuisce alla audience di

A volte è necessario smontarsi, controllare che ci siano tutti i pezzi, spolverarli, lucidarli se è il caso, e ricostruirsi. Serve. Proprio quando siamo troppo sicuri di conoscerci. Serve quando ci sentiamo insoddisfatti, quando cerchiamo qualcosa ma non sappiamo dove e che cosa cercare. Ecco, bisogna cercare dentro di noi. Perché noi sappiamo già la risposta, solo che abbiamo gli occhi offuscati e facciamo molta fatica a vedere.
Marisina Vescio
Composta giovedì 25 febbraio 2016
Vota la frase: Commenta
    Lo senti quando quella stretta di mano non trasmette più nulla, quando gli sguardi sono vuoti, quando le parole non dicono niente. E allora cerchi di stringere più forte. Per paura che quel brutto presentimento si avveri. Ma dentro di te ormai lo intuisci. Come quando stai leggendo un nuovo romanzo e vai a sbirciare l'ultima pagina. Non capisci come andrà a finire, ma un po' lo sospetti. Provi a crederci ancora con la speranza di sbagliarti, ma pian piano ti ritrovi in un angolino sconfitta in attesa della fine.
    Marisina Vescio
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: MusicLove
      Essere sensibile è un po' come essere un attento ascoltatore di musica, che riesce a "sentirsi" addosso ogni vibrazione prodotta da essa, a distinguere ogni singola nota, a carpire l'intonazione se calante o crescente, ad individuare tra i tanti strumenti, la melodia scandita di quello più dolce o più triste. Essere sensibile vuol dire percepire le variazioni di tono della voce quando l'umore varia, proprio come se la voce fosse una musica dalle infinite sfumature cromatiche. Essere sensibile vuol dire notare ogni minimo dettaglio, ogni minimo cambiamento se pur insignificante, ogni silenzio, ogni rumore, ogni parola non detta, ogni emozione trattenuta ed inespressa. Essere sensibile vuol dire immedesimarsi in ogni circostanza, in ogni sofferenza, anche in un gattino abbandonato e sporco che implora pietà ad ogni passante. Chi è sensibile soffre, di un dolore muto e soffocante, per le sofferenze del mondo. Chi è sensibile piange in silenzio senza lacrime, per ogni lacrima versata e dileguata. Chi è sensibile, sente la musica del mondo, e trae la forza da ogni vibrazione eterna e senza fine, che ogni corda tesa risuona nel suo cuore. È musica, la musica dell'anima!
      Marisina Vescio
      Composta venerdì 11 marzo 2005
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: MusicLove
        La gente falsa non parla, insinua. Non conversa, spettegola. Non elogia, adula. Non desidera, brama. Non chiede, esige. Non sorride, mostra i denti. La gente falsa è povera di spirito, poiché non cammina, ma striscia nella vita, sabotando la felicità altrui. La gente falsa ignora la bellezza e la nobiltà d'animo perché non ama, ma è solo egoista, e così finisce per non vivere, esiste appena.
        Marisina Vescio
        Composta lunedì 30 novembre 2009
        Vota la frase: Commenta