Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi celebri di Mariella Buscemi

Psicologa/Autrice, nato domenica 3 gennaio 1982 a Enna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Mariella Buscemi
C'è chi vive il piombo e chi vive l'oro, entrambi sono tempi che ci appartengono. Ciò che accomuna questi due momenti sono l'egoismo, la meschinità, la grettezza, l'individualismo che assumiamo in entrambi. Il piombo col suo peso ci anestetizza da ogni sensorialità, costruendo un granitico cinismo; l'oro ci rende avidi, paurosi di poter perdere le nostre ricchezze e altrettanto cinici per le sofferenze altrui, come se il male degli altri potesse contaminarci e farci cadere in povertà. Entrambi i tempi si esprimono con l'urlo primordiale che è dentro noi, la voce straziante dei no al male del mondo che si risveglia.
Mariella Buscemi
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Mariella Buscemi
    Lode alla vita, alla sua magnificenza, all'imperturbabilità del tempo che passa sospinto dal vento che spazza via solo la materia, l'effimero alito del futile e non ha potere solo sulla memoria, l'anima ed il cuore; lode alla vita quando la passione ci abita da dentro e trova espressione e senso in quello che amiamo e nasce con noi ancor prima di poter comprenderlo secondo la coscienza del linguaggio. I miei pennelli sono i colori, le parole le setole dei pennelli, la mia tavolozza è la mia testa strampalata.
    Mariella Buscemi
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Mariella Buscemi
      Certi amori sono come foglie d'autunno, inebriate dalle dolci primavere, arse dalla calura estiva, vanno incontro a freddi inverni. Si staccano dai loro rami, hanno ancora i colori più caldi, volteggiano nell'aria ancora per un po', deboli, secche, levate dalla brezza e capitolano in terra calpestate da chi batte lo stesso viale.
      Mariella Buscemi
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Mariella Buscemi
        Sai che penso? Che ricerchiamo le meteore, le bugie, gli inganni, ciò che più di superficiale, bieco, meschino, effimero, fugace, sciocco esista a questo mondo. Perché? Semplicemente perché non abbiamo voglia d'altro e ricercare ed accostarci a questo può portarci ad allontanarci velocemente in modo giustificato, passando da una cosa all'altra senza problemi, stordendoci, delegando colpe e responsabilità, facendoci addirittura commiserare dagli altri, uscendone come eroi con medaglie al petto. La gente s'affeziona a coloro i quali appaiono travagliati e dissipati, sofferenti e persi, battuti ed umiliati. È tutto un meccanismo perverso.
        Mariella Buscemi
        Vota la frase: Commenta